Vai al contenuto

Botulino nel miele: perchè non darlo ai neonati?

    Il botulino alimentare nel MIELE perchè è pericoloso per i neonati?
    Perché il miele può rappresentare un rischio per i bimbi che non hanno ancora compiuto un anno di età? Scopri perchè diciamo No al miele sotto un anno di età.

    Perchè dare il miele ai bambini?

    Il miele rappresenta uno degli alimenti più sani e nutrienti che esistono in natura. Soprattutto nella stagione fredda è un ottimo strumento per aiutare il sistema immunitario a combattere virus e batteri. Ma le caratteristiche positive non si esauriscono qui. Il miele permette di calmare gli attacchi di tosse, aiuta a ridurre l’ansiacalma i reflussi gastroesofagei ed è ottimo per la crescita delle ossa e la salute di pelle e capelli.
    Un altro aspetto importante è il ruolo che riveste nello sviluppo della flora batterica intestinale. Insomma la lista è lunga e il miele rappresenta davvero un alimento naturale molto utile che possono assumere quasi tutti senza problemi. Abbiamo detto “quasi” perché c’è comunque una categoria per cui l’assunzione del miele è assolutamente sconsigliata: parliamo di bimbi che non hanno ancora compiuto il primo anno di età. In questa pagina avrete la possibilità di leggere ulteriori informazioni specifiche al riguardo.

    C’è il botulino nel miele?

    Per capire il motivo per cui viene sconsigliata la somministrazione del miele ai neonati si deve fare un passo indietro. Le api seguono un percorso specifico: viene raccolto il nettare da fiori e piante e viene trasportato fino alle arnie. Qui altre api specializzate trasformano il nettare in miele. C’è però un aspetto che non può essere sottovalutato. Le api operaie che raccolgono il nettare a volte possono imbattersi in alcune spore chiamate clostridium botulinum. Si tratta di un microrganismo molto presente nell’ambiente, soprattutto nella polvere. La maggior parte delle volte non crea nessun problema, ma in certe occasioni può produrre una tossina (il botulino) che può avere effetti devastanti sul sistema neurologico di un individuo.

    Vedi Anche:  Proteinuria da Sciroppo d Acero

    Ci sono diverse tipologie di botulino:

    • botulino alimentare (dovuto all’ingestione della tossina a causa di alimenti);
    • botulino da ferita (la tossina è prodotta da una ferita infetta);
    • botulino iatrogeno (quando la tossina viene utilizzata in modo non corretto per ottenere effetti estetici);
    • botulino infantile. Il botulino nel miele infantile può avere conseguenze molto serie per i bimbi che non hanno ancora compiuto il primo anno di vita.

    Intossicazione da botulino per miele ai neonati

    Questa tossina del miele botulino provoca la paralisi completa del corpo e, di conseguenza, quella respiratoria. Il rischio di morte per soffocamento è quindi molto elevato tra questi soggetti. Se le spore trasportate dalle api arrivano nell’intestino del neonato possono trovare una flora batterica non ancora del tutto pronta ad accoglierle: questo implica la possibilità di produrre la tossina e dare quindi il via alla pericolosa malattia. Nel momento in cui la flora batterica si è completamente sviluppata, allora le spore non possono svilupparsi e vengono poi smaltite senza problemi dall’organismo.
    Ultimo consiglio: evitate di intingere il ciuccio del vostro piccolino nel miele.
    Dare miele ai bambini è un’usanza completamente errata: il rischio a cui si sottopone il piccolo è troppo elevato. Inoltre si riempirebbe di zucchero il cavo orale del bambino senza poi rimuoverlo: in questo modo anche la salute della bocca ne potrebbe risentire sul lungo periodo.
    miele e neonati
    il miele ai neonati
    Email
    Chatta